Chi sono

Emilio Giuseppe Rosato è stato Responsabile dell’Unità Funzionale di Chirurgia Vascolare dal 1995 al 2013 presso la Casa di Cura Convenzionata S.S.N. “Villa del Sole” di Cosenza e Responsabile della Sezione di Chirurgia Vascolare della Casa di Cura Convezionata S.S.N. “Villa del Sole” di Catanzaro dal 1992 al 1995.

Attualmente lavora solo nel privato, svolgendo l’attività chirurgica presso l’American Center Plastic Surgery di Rende (CS).

Formazione

Si laurea in Medicina e Chirurgia, 1984, con il massimo dei voti, all’Università degli Studi di Catania dove si specializza in Chirurgia Vascolare, 1989, con il massimo dei voti e la lode accademica. Ammesso nell’anno accademico 1989-1990 a frequentare la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale presso la stessa Università.

Medico interno universitario con compiti assistenziali, dal 1984 al 1988, presso la Cattedra di Chirurgia Vascolare – Istituto di Clinica Chirurgica dell’Università di Catania, Direttore prof. Giovanni Carbone, e responsabile della diagnostica vascolare non invasiva presso la Cattedra di Chirurgia Vascolare.

Nel 1988, vincitore di concorso pubblico per Funzionario Tecnico-VIII qualifica funzionale, Cattedra di Chirurgia Vascolare, Università degli Studi di Catania.

Ha dovuto lasciare con grande rammarico, per motivi personali, l’Università di Catania, pur continuando in maniera continuativa l’attività clinica e la ricerca scientifica in vari istituti universitari stranieri.

Master in Angiologia (triennale) Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria – Centro Ricerche e Studi Post-Universitari Roma, 1998.

Corso di perfezionamento in Bioetica (annuale) presso l’Università “La Sapienza “ Roma, Facoltà di Filosofia (prof. Lecaldano), 2002.

Master di II livello in Etica Pratica e Bioetica  presso L’Università “La Sapienza” Roma, Facoltà di Filosofia (Prof. Lecaldano), 2003.

Laurea in Filosofia, indirizzo teoretico-epistemologico, nel 2004 con voti 108/110, all’Università della Calabria.

Laurea in Storia, indirizzo religioso, nel 2007 con il massimo dei voti e lode accademica, Università della Calabria.

Durante la sua formazione matura diverse esperienze all’estero, con permanenze continuative, dal 1985 al 1992:

  • Research fellow, Università di Basilea, Divisione di Angiologia Kantonsspital Basel, direttore prof. L. Widmer, per una ricerca riguardante l’insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, 1985-1986;
  • Clinical fellow (1987-1989) presso l’Università di Ulm, Clinica di Chirurgia Cardiaca, Toracica e Vascolare, direttore prof. J. Vollmar, occupandosi delle complicanze immediate e tardive nella chirurgia ricostruttiva arteriosa del tratto aorto-iliaco-femoro-distale. Durante tale permanenza ha frequentato, in qualità di aiuto-operatore, la Sezione di Chirurgia Vascolare Sperimentale sull’impiego di nuove protesi nei distretti venosi;
  • aiuto-corresponsabile e visiting professor presso l’Università di Belgrado (ex Jugoslavia), nel Dipartimento di Chirurgia Vascolare dell’Istituto per le Malattie Cardiovascolari, direttore prof. Djukic, dal 1989 al 1991, indagando i parametri emoreologici nelle occlusioni dei by-pass arteriosi dell’estremità inferiori. Inoltre, si è occupato della terapia chirurgica dell’insufficienza cerebro-vascolare provocata dall’aterosclerosi del sistema carotideo extra-cranico e di traumatologia vascolare, eseguendo in prima persona 335 interventi chirurgici (equipollenza servizio prestato all’estero in qualità di aiuto di chirurgia vascolare con Decreto Ministero Salute, 28 marzo 1992);
  • breve permanenza nel 1995, in qualità di visiting professor, presso la Földi Klinik für Lymphology Freiburg, direttore M. Földi occupandosi del trattamento conservativo dei linfedemi degli arti congeniti e acquisiti;
  • varie permanenze (1995-1998) presso l’Istituto di Istopatologia e Citopatologia dell’Università di Tübingen, direttore prof. E. Kaiserling, in qualità di research fellow, su alcune ricerche riguardanti la compartecipazione dei linfonodi degli arti inferiori nell’eziopatogenesi delle varici (cosiddetta varicosi linfonodale inguinale) e sulle modificazioni dell’architettura linfonodale nell’ischemia critica degli arti inferiori;
  • Ha frequentato per la durata di un anno, 2002, il Laboratorio di Microscopia Elettronica del Dipartimento di Ecologia dell’Università della Calabria, direttore prof. S. Tripepi, occupandosi degli aspetti ultrastrutturali delle malformazioni vascolari degli arti inferiori.

Attività clinica e di ricerca

Si è concentrata sulla chirurgia delle arteriopatie ostruttive del tratto aorto-iliaco e femoro-distale. E’ esperto nel trattamento della patologia venosa superficiale con tecniche chirurgiche, tecniche mini-invasive endovascolari ablative (laser), e tecniche ricostruttive nel trattamento della patologia del sistema venoso profondo e superficiale,  sulle malformazioni vascolari degli arti, e sul trattamento medico e chirurgico della patologia linfatica degli arti, sul piede diabetico e sul trattamento delle ulcere degli arti inferiori.  Sono più di 13.000 interventi chirurgici eseguiti in qualità di Primo operatore.

Gli indirizzi della ricerca storico-filosofica sono rivolti alla storia della medicina ebraica con particolare riferimento all’Italia meridionale; all’etica medica ebraica; Donnolo Shabbetai e Hans Jonas.

Attività didattica

Dal 1984 insegnamento in sostituzione ai vari docenti, con attività propedeutica integrativa, seminari, preparazioni di tesi, corsi teorici pratici, per studenti sia del corso di laurea che della specializzazione in chirurgia vascolare afferenti in Istituto di Clinica Chirurgica II Università di Catania.

Seminario presso l’Università di Basilea, Divisione di Angiologia, “area patologica perimalleolare mediale degli arti inferiori”.

Professore a contratto Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Belgrado (1989-1991): “diagnostica angiologica e tecniche di chirurgia vascolare”.

Tutor negli stage pratici del Master in Angiologia, Accademia di Storia dell’arte Sanitaria Roma, 1998.

Seminario agli studenti della Scuola Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Messina, direttore prof. P. Melita, sulla “varicosi linfonodale inguinale”, 1999.

Seminario presso Dipartimento di Ecologia, Università della Calabria, direttore prof. S. Tripepi, “ultrastruttura delle protesi vascolari sintetiche nel distretto degli arti inferiori”. Correlatore in tesi di laurea, 2001.

Seminario su “medicina e filosofia” agli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi dell’Aquila, 2010.

Professore a contratto, dall’anno dall’accademico 2007-2008 al 2014-2015 presso l’Università degli studi dell’Aquila, nella Facoltà di Medicina e Chirurgia (etica medica e religioni, sociologia dei processi culturali e comunicativi), Facoltà di Scienze della Formazione Primaria (linguaggio dei segni, fondamenti di teorie e tecniche per la riabilitazione, logopedia), Facoltà di Psicologia (bioetica). In tale periodo è stato relatore di 147 tesi, fra corso di laurea e di specializzazione per il sostegno.

Attività scientifica

E’ autore di 7 monografie e di 125 pubblicazioni scientifiche apparse su riviste scientifiche prestigiose nazionali e internazionali accreditate, 23 in lingua inglese, 1 in francese, 17 in serbo-croato, 8 in lingua spagnola, in cirillico 2, in italiano 77. E’ stato membro delle più prestigiose Società Nazionali e Internazionali di Angiologia, Chirurgia Vascolare e Linfologia: Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare, Società Italiana di Flebologia Clinica e Sperimentale, Gruppo Italiano di Ultrasonografia Vascolare, Societé Française de Phlébologie,  College Française de Pathologie Vasculaire, Schweizerische Gedellschaft für Angiologie, Società Italiana di Flebolinfologia, European Society for Vascular Surgery, International Society for Endovascular Surgery, International society of Lymphology, Società Italiana di Chirurgia Cardiaca e Vascolare, Central European Vascular Forum, Lymphatic Research Foundation, Consulta Nazionale di Bioetica.

E’ stato socio fondatore della Sezione Calabria Società Italiana Patologia Vascolare (1996) e segretario nel triennio 1997-1999. Ha fatto parte del comitato scientifico della rivista Flebologia Oggi, e collaboratore della rivista Auxilia Linfologia.

E’ direttore della Collana di Bioetica, Editore Pellegrini Cosenza. Full Membership Italian Association for Jewish Studies (AISG). E’ presidente dell’Associazione Culturale di Studi Bizantini “Academia Jussaria”.

Ha partecipato a numerosi congressi nazionali e internazionali di angiologia e chirurgia vascolare, oltre 80, intervenendo con contributi personali oggetto di comunicazioni e relazioni.

Riconoscimenti

Premio “Cavalieri di Malta”, attestato di merito alla Cultura anno 2001, Regione Calabria – Comune di Gizzeria (CZ).

Premio Caposuvero 2015, per la medicina, Pro Loco Gizzeria (CZ).

Lingue parlate

Italiano-inglese-francese

Contatti

3408308541 – email: emilio.rosato@libero.it